Articolo su CLASS “SPYWARE: attento, il tuo telefono ti ascolta” (21/03/2020)

La rivista CLASS nel numero 403 di Marzo 2020 ha pubblicato un mio articolo dal titolo “SPYWARE attento, il tuo telefono ti ascolta”.

Continua la mia collaborazione con la rivista CLASS, iniziata con l’articolo nel numero di  Gennaio-Febbraio 2020 ed intitolato “I segreti delle Password”

In questo secondo articolo tratto un tema diventato oggi di grande attualità: gli Spyware.

Il testo completo dell’articolo si può leggere da pagina 54 a pagina 60 della rivista.

Nell’articolo spiego, nell’ordine:

1) Cosa sono gli spyware:

raccontando alcuni famosi attacchi compiuti a personaggi famosi, quali Jeff Bezos (il fondatore di Amazon, oltre che l’uomo più ricco del mondo) ed il magistrato Luca Palamara. Spiego poi cosa è Pegasus, lo spyware più potente del  mondo, realizzato dalla società israeliana NSO Group, leader mondiale dei software spia per dispositivi mobili. E che è stato trovato anche sull’iPhone di Bezos.

Cito poi un altro caso famoso di attacco a WhatsApp con Pegasus, un attacco reso pubblico nel maggio 2019 dal Financial Times e di cui ho parlato anche in questo mio articolo.

Si è trattato di un caso che ha fatto molto rumore perché ha colpito WhatsApp, l’applicazione di messaggistica istantanea usata nel mondo da 2 miliardi di persone. E l’attacco, sfruttando una vulnerabilità di WhatsApp, aveva un’efficacia devastante: bastava infatti una chiamata vocale via WhatsApp per installare uno spyware sullo smartphone del destinatario. E non era necessario che la vittima rispondesse alla chiamata per introdurre lo spyware: era sufficiente la semplice telefonata via WhatsApp.

2) Come riescono ad entrare nei nostri smartphone:

esistono diverse modalità che vanno dall’accesso diretto al dispositivo, all’introduzione da remoto attraverso messaggi di phishing (come accaduto a Bezos ed a Palamara), fino all’utilizzo di vulnerabilità (il caso di WhatsApp).

3) Come capire se c’è uno Spyware nel nostro smartphone:

quali sono i sintomi che ci devono far sorgere qualche sospetto ed in particolare:

  • riduzione immotivata della durata della batteria, 
  • aumento anomalo del traffico dati,
  • prestazioni rallentate e più in generale comportamento anomalo del cellulare.

4) Come difendersi dagli Spyware:

ho elencato le “best practices” per evitare di essere attaccati dagli spyware. Come sempre la maggior responsabilità è nel “fattore umano” (che è più che mai l’anello debole della catena della sicurezza).

Per approfondimenti sugli Spyware, ho trattato questo argomento in alcuni miei articoli ed in particolare:


© Copyright 2020 Giorgio Sbaraglia
All rights reserved.

Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Lascia un commento